Facebook Shops

Facebook Shops: un modo gratuito per vendere online con Facebook?

Sommario

Forse hai già sentito parlare di Facebook Shops, l’ultima novità del grande social network che già da tempo ha puntato verso la vendita online per grandi imprenditori e piccole realtà. Questo significa aiutare le aziende a monetizzare la propria presenza su questa piattaforma.

Ma cosa ha in serbo per noi Mark Zuckerberg? Le sue dichiarazioni sono chiare: ogni piccola impresa potrà facilmente avviare un negozio online per vendere direttamente sull’app.

L’obiettivo – dichiarato nelle affermazioni di Mark – è quello di permettere la vendita senza essere costretti a uscire da Facebook Shops, un problema che affliggeva da tempo questa realtà. In effetti già oggi è possibile vendere su questo social grazie alla funzione vetrina.

Ma si tratta di un doppio passaggio: fai un tag dei prodotti su schede fittizie che portano sempre sullo shop digitale. Oggi, invece, c’è la possibilità di fare social ecommerce direttamente da Facebook e Instagram. Coinvolgendo anche Messenger e WhatsApp. In che modo?

Cos’è Facebook Shops: una definizione

Per ora si tratta di un progetto che consente ai proprietari di pagine Facebook e profili aziendali su Instagram di vendere direttamente sulle piattaforme in questione. La differenza rispetto alle altre idee di social selling, in parte già attive, è che non c’è bisogno di abbandonare l’applicazione smartphone o desktop.

Questo passo avanti, suggerisce Mark, dipende anche dal fatto che la pandemia legata al COVID-19 ha costretto tante piccole aziende a chiudere le saracinesche. Ignorando o sorvolando la possibilità di aprire un ecommerce proprietario. Certo, questa è la condizione ideale e che ti dovrebbe spingere verso il raggiungimento di un benefit reale.

Ma non sempre è possibile (soprattutto senza dropshipping) investire le giuste somme per aprire uno negozio online proprietario, sul quale lavorare per ottenere una buona SEO on-page.

Da leggere: come ottimizzare il profilo LinkedIn

Come creare una sezione per vendere?

Per adesso non hai la possibilità di farlo perché questa funzione è disponibile per alcune pagine limitate agli Stati Uniti. Ma a quanto pare è solo una questione di tempo e attese.

L’aggiornamento sarà continuo e periodico, nei prossimi mesi tutti noi avremo la possibilità di aprire uno shop su Facebook. Ma come sarà questa nuova frontiera del social selling?

Facebook Shops

Avrai una bacheca per pubblicare le schede come per un ecommerce, e usare i sistemi di messaggistica di proprietà come Messenger e WhatsApp per consentire ai potenziali clienti di chiedere informazioni. In più puoi sfruttare al massimo la caratteristica fondamentale di questa realtà. Vale a dire l’integrazione e la semplicità d’uso. Cosa significa? Leggi il prossimo paragrafo.

Facebook Shops: Live Shopping Feature

Questa è una delle grandi novità introdotte da Facebook Shops: la possibilità di integrare la vendita online con i video live, vale a dire una delle soluzioni più diffuse – già ora – per presentare dei beni da acquistare. Questa soluzione è ben nota a chi gestisce la piattaforma.

Da tempo gli influencer usano i video in diretta per mostrare prodotti. Questo avviene, come suggerisce il comunicato ufficiale, per le scarpe da ginnastica dei fashion blogger ai rossetti di chi si occupa di beauty. Ed ecco una soluzione che potrebbe fare la differenza, oggi.

Semplificare l’acquisto dei beni in real time è una necessità impellente. Con questa novità sarai in grado di taggare i prodotti dal tuo negozio Facebook prima di attivare la diretta.

I beni che hai scelto si posizioneranno nella parte inferiore del video, come vedi nell’immagine in alto, in modo che i follower potranno approfondire e acquistare con grande semplicità.

Facebook Shops è gratuito o a pagamento?

Ad oggi si presenta come una soluzione per vendere gratis su internet. O almeno queste sono le dichiarazioni di Mark Zuckerberg. Di conseguenza potrebbe essere sul serio la soluzione ideale per chi non ha la possibilità di investire il giusto per creare un ecommerce.

O non ne ha realmente convenienza, non è un sito per tutti. Ma comunque vuole monetizzare la propria presenza per guadagnare su internet in modo valido nel tempo.

Chi conosce il mondo degli ecommerce sa che il prezzo di un prodotto del genere non è basso e non si ferma solo alla creazione del sito: bisogna fare un buon lavoro di social media marketing, advertising e SEO. Con Facebook Shops, invece, la base di partenza è gratuita.

Da leggere: come iniziare a lavorare nel social media marketing

Meglio usare Facebook o un sito web?

La risposta, ovviamente, non può essere definitiva. Ci sono condizioni che possono ritenersi soddisfatte con la semplice attivazione di Facebook Shops e altre che non hanno alcuna speranza di sopravvivere solo con questa funzione aggiuntiva. Di sicuro è un’altra possibilità.

Si tratta di uno strumento – molto potente ma altrettanti limitante – a disposizione di chi vuole monetizzare e vendere online. Probabilmente si ragionerà come con qualsiasi altro marketplace: puoi presidiare Amazon e avere il tuo ecommerce, contemporaneamente.

Questo perché molte persone riconoscono delle piattaforme come interi ecosistemi. Probabilmente la stessa cosa vale per Facebook e credo che sia impossibile rinunciare al sito web per vendere, un shop di proprietà ti consente di lavorare come preferisci. E in autonomia. Sei d’accordo? Secondo te questa è la soluzione ideale per il commercio online?

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

CONTATTACI

Autorizzo al trattamento dei miei dati personali in ottemperanza all'informativa privacy
Chatta con noi
💬 Hai bisogno?
Ciao 👋 Come possiamo aiutarti?